ALESSANDRO CIAMBRONE

Architetto e Artista. Direttore del Museo Internazionale di Arte Contemporanea Euro-Mediterraneo di Castel Volturno. Direttore del Museo di Arte Contemporanea e Cittadella dell’Arte ‘Terra di Lavoro’ a Capua (2014-15). Responsabile dell’International Office al Centro di Ricerca BENECON (consorzio di cinque Atenei: Università della Campania ‘Luigi Vanvitelli’, Università di Napoli ‘Federico II’, Università Pegaso, Università di Salerno, Università del Sannio, Presidente Prof. Carmine Gambardella, Cattedra UNESCO su Paesaggio, Beni Culturali e Governo del Territorio). Dottore di Ricerca in co-tutela internazionale: Architettura (Università della Campania) e Governo del Territorio (University Paris X). Uno dei cinque vincitori al mondo della UNESCO Vocation Patrimoine fellowship per un Master Science in World Heritage Management (University College Dublin, UNESCO World Heritage Centre). Unico vincitore in Italia della 2003-04 Fulbright Thomas Foglietta fellowship per un progetto di ricerca sullo sviluppo economico del Sud Italia (Visiting Professor at the University of California Los Angeles). Laurea in Architettura all’Università di Napoli ‘Federico II’ con 110/110 e lode (1999). Componente del Comitato Scientifico della Fondazione Real Sito di Carditello.

“La gioia e l’anima dei luoghi” di Bianca Stranieri, membro della commissione museale del Museo delle Arti Industriali di Napoli e componente del comitato scientifico del MIACE.

Il rosso è il colore dell’amore e non a caso è il preferito dell’artista architetto Alessandro Ciambrone, che nelle sue tele, prima ancora delle immagini, imprime con la passione del sapiente disegno tutta l’anima dei luoghi. Le sue opere sono un’ esplosione di colori stratificati, fino a formare una densa materia pittorica che esalta l’idea, prospetticamente sempre proporzionata, di architetture scelte tra le meraviglie del patrimonio soprattutto campano; di esse Ciambrone ricerca l’essenza simbolica, affinché il vasto pubblico a cui si rivolge possa farne una personale interpretazione evocativa, così i dettagli e i particolari lasciano il posto al sogno delle volute e delle linee morbide, dei cerchi e della pioggia di oro argento e rame ed anche i cieli notturni brillano sempre di luce radiosa. Mancano le figure umane, ma solo perché l’essenza dell’uomo si ravvisa nella bellezza di ciò che ha prodotto. È questo infatti il messaggio poetico di Alessandro: l’uomo è nato per vivere nella Bellezza, e ad essa deve votare la sua vita, solo così sarà felice.

http://www.alessandrociambrone.it

Questo sito utilizza i cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi