La Napoli

Delle città sepolte

Informazioni tour

Il potere e la magia del Vesuvio

Pompei ed Ercolano attraggono milioni di turisti da tutto il mondo. Il 24 agosto del 79 d.C. le due città furono sepolte per sempre, ma la loro sorte fu diversa. Fango e colate, e soprattutto nubi ardenti, si abbatterono su Ercolano uccidendo all’istante ogni forma di vita, e permettendo la conservazione di papiri iscritti e secondi piani delle case; su Pompei la cenere fu implacabile, sfondando i tetti delle case e costringendo gli abitanti a morire nella vana ricerca di un riparo.

Ercolano contava allora circa 4.000 abitanti e all’inizio sembrò salvarsi dalla furia dell’eruzione: non subito il Vesuvio l’assalì, e conserva i corpi di circa 250 abitanti ammassati nei fornici delle terme sulla spiaggia in cerca di un riparo per salpare via mare; per la maggior parte sono donne e bambini, appartenenti a un ceto ricco (visto l’alto numero di reperti preziosi trovati accanto agli scheletri). Ma il mare non diede alcuno scampo: l’acqua ribollì e forse vi fu un maremoto, e i gas ardenti uccisero sul colpo tutti quelli in attesa di una nave per andare via: è impressionante vederne i corpi uno sull’altro ancora perfettamente conservati. Pompei invece, contava allora quasi 20.000 abitanti, e in parte riuscirono a scappare subito: il 10% della popolazione rimase schiacciato dai crolli o soffocò per la cenere che aveva distrutto i tetti e invaso ogni cosa. Entrambe le città meritano la vostra attenzione perché rappresentano due realtà distinte e diverse, affascinanti e uniche al mondo: veri scrigni di una romanità che altrimenti non avremmo mai conosciuto. Il sito di Oplontis (Torre Annunziata) è costituito da realtà incredibili come la Villa di Poppea: la splendida dimora suburbana della seconda moglie di Nerone, che rappresenta un fastoso esempio di villa principesca da visitare con le sue infinite stanze egregiamente affrescate. Stabiae (Castellammare di Stabia) è una cittadina fortificata che ha le sue ville produttive come Villa San Marco e Villa Arianna che è possibile visitare. Al cono del Vesuvio e al monte Somma, è consigliabile dedicare una passeggiata primaverile o autunnale.

Vieni a trovarci

Chiedi più informazioni

Most Recent Projects

Questo sito utilizza i cookie. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi